fbpx Skip to content
matrimonio in masseria
matrimonio in masseria

LA MASSERIA

Qui il tempo s’è fermato.
Barsentum è un borgo fortificato di epoca medioevale, immerso in un’oasi di verde e pace, tra le dolci campagne di Noci e Putignano. Racchiuso da una cinta di fortificazioni e muraglioni di pietra a secco, il complesso masserizio affascina per l’architettura semplice e sincera del XVI secolo. Le sale interne, ristrutturate secondo gli originali canoni artistici, si stagliano verso l’alto in archi a sesto acuto e a tutto sesto. Mangiatoie, nicchie e grandi camini in pietra restituiscono autenticità ad ogni ambiente. I grandi spazi verdi dominano sovrani il territorio, la natura rivela tutta la sua perfezione nei riflessi argentei degli ulivi e nei colori caldi della macchia mediterranea. Sullo sfondo fanno capolino i tipici trulli pugliesi a raccontare una cultura millenaria. Visitare Barsentum è come viaggiare indietro nel tempo: nel borgo torna alla vita “Le lame”, l’antico insediamento risalente al VI secolo d.C., costruito come jazzo asservito alla Abbazia di Santa Maria di Barsento.

matrimonio in masseria
matrimonio in masseria

ATTRAVERSO I SECOLI

A Pietro Gioia si deve la riscoperta delle origini del Barsento.
Nella sua monografia “Conferenze Istoriche”, pubblicata nel 1839, racconta le origini ed i progressi di Noci. Risale fino al VI secolo, quando Papa S. Gregorio Magno scelse il sito per la presenza di un invaso naturale d’acqua, un’autentica dolina a scodella, dove fece costruire per i monaci di Sant’Equizio lo jazzo asservito alla Abbazia di Santa Maria.
La posizione invidiabile del Barsento convinse successivamente i normanni ad eleggerlo come primo insediamento di quella che diverrà la città di Noci. L’originario castello qui fu costruito ma ben presto l’armata di Tulliano, imperatore di Taranto, saccheggiò la fortificazione e ne cancellò la memoria. Nel corso dei secoli, diverse famiglie nobili e latifondiste si avvicendano a Barsento, le loro vite si intrecciano e si mescolano tra le pietre tipiche e nelle pieghe della natura. Seguono anni di abbandono fino a quando, nel 1980, nasce Barsentum: con passione e dedizione, la famiglia Simone interviene per ristrutturare tutto il borgo, nel rispetto dell’architettura originale. Oggi le porte di Barsentum si aprono a chi sceglie questo luogo magico per celebrare la vita e l’amore.

LA MASSERIA

Qui il tempo s’è fermato.
Barsentum è un borgo fortificato di epoca medioevale, immerso in un’oasi di verde e pace, tra le dolci campagne di Noci e Putignano. Racchiuso da una cinta di fortificazioni e muraglioni di pietra a secco, il complesso masserizio affascina per l’architettura semplice e sincera del XVI secolo. Le sale interne, ristrutturate secondo gli originali canoni artistici, si stagliano verso l’alto in archi a sesto acuto e a tutto sesto. Mangiatoie, nicchie e grandi camini in pietra restituiscono autenticità ad ogni ambiente. I grandi spazi verdi dominano sovrani il territorio, la natura rivela tutta la sua perfezione nei riflessi argentei degli ulivi e nei colori caldi della macchia mediterranea. Sullo sfondo fanno capolino i tipici trulli pugliesi a raccontare una cultura millenaria. Visitare Barsentum è come viaggiare indietro nel tempo: nel borgo torna alla vita “Le lame”, l’antico insediamento risalente al VI secolo d.C., costruito come jazzo asservito alla Abbazia di Santa Maria di Barsento.

matrimonio in masseria
matrimonio in masseria

ATTRAVERSO I SECOLI

A Pietro Gioia si deve la riscoperta delle origini del Barsento.
Nella sua monografia “Conferenze Istoriche”, pubblicata nel 1839, racconta le origini ed i progressi di Noci. Risale fino al VI secolo, quando Papa S. Gregorio Magno scelse il sito per la presenza di un invaso naturale d’acqua, un’autentica dolina a scodella, dove fece costruire per i monaci di Sant’Equizio lo jazzo asservito alla Abbazia di Santa Maria.
La posizione invidiabile del Barsento convinse successivamente i normanni ad eleggerlo come primo insediamento di quella che diverrà la città di Noci. L’originario castello qui fu costruito ma ben presto l’armata di Tulliano, imperatore di Taranto, saccheggiò la fortificazione e ne cancellò la memoria. Nel corso dei secoli, diverse famiglie nobili e latifondiste si avvicendano a Barsento, le loro vite si intrecciano e si mescolano tra le pietre tipiche e nelle pieghe della natura. Seguono anni di abbandono fino a quando, nel 1980, nasce Barsentum: con passione e dedizione, la famiglia Simone interviene per ristrutturare tutto il borgo, nel rispetto dell’architettura originale. Oggi le porte di Barsentum si aprono a chi sceglie questo luogo magico per celebrare la vita e l’amore.

MASSERIA

Qui il tempo s’è fermato.
Barsentum è un borgo fortificato di epoca medioevale, immerso in un’oasi di verde e pace, tra le dolci campagne di Noci e Putignano.
Racchiuso da una cinta di fortificazioni e muraglioni di pietra a secco, il complesso masserizio affascina per l’architettura semplice e sincera del XVI secolo. Le sale interne, ristrutturate secondo gli originali canoni artistici, si stagliano verso l’alto in archi a sesto acuto e a tutto sesto. Mangiatoie, nicchie e grandi camini in pietra restituiscono autenticità ad ogni ambiente. I grandi spazi verdi dominano sovrani il territorio, la natura rivela tutta la sua perfezione nei riflessi argentei degli ulivi e nei colori caldi della macchia mediterranea. Sullo sfondo fanno capolino i tipici trulli pugliesi a raccontare una cultura millenaria.
Visitare Barsentum è come viaggiare indietro nel tempo: nel borgo torna alla vita “Le lame”, l’antico insediamento risalente al VI secolo d.C., costruito come jazzo asservito alla Abbazia di Santa Maria di Barsento.

matrimonio in masseria

ATTRAVERSO I SECOLI

A Pietro Gioia si deve la riscoperta delle origini del Barsento.
Nella sua monografia “Conferenze Istoriche”, pubblicata nel 1839, racconta le origini ed i progressi di Noci. Risale fino al VI secolo, quando Papa S. Gregorio Magno scelse il sito per la presenza di un invaso naturale d’acqua, un’autentica dolina a scodella, dove fece costruire per i monaci di Sant’Equizio lo jazzo asservito alla Abbazia di Santa Maria.
La posizione invidiabile del Barsento convinse successivamente i normanni ad eleggerlo come primo insediamento di quella che diverrà la città di Noci. L’originario castello qui fu costruito ma ben presto l’armata di Tulliano, imperatore di Taranto, saccheggiò la fortificazione e ne cancellò la memoria.
Nel corso dei secoli, diverse famiglie nobili e latifondiste si avvicendano a Barsento, le loro vite si intrecciano e si mescolano tra le pietre tipiche e nelle pieghe della natura.
Seguono anni di abbandono fino a quando, nel 1980, nasce Barsentum: con passione e dedizione, la famiglia Simone interviene per ristrutturare tutto il borgo, nel rispetto dell’architettura originale. Oggi le porte di Barsentum si aprono a chi sceglie questo luogo magico per celebrare la vita e l’amore.

MAGIA DA VIVERE

Il miglior modo per conoscere Barsentum è lasciarsi meravigliare dalla bellezza della natura e dal fascino dell’architettura. Contatta lo staff per pianificare una visita e scoprire da vicino l’incanto di questo luogo magico

MAGIA DA VIVERE

Il miglior modo per conoscere Barsentum è lasciarsi meravigliare dalla bellezza della natura e dal fascino dell’architettura. Contatta lo staff per pianificare una visita e scoprire da vicino l’incanto di questo luogo magico

MAGIA DA VIVERE

Il miglior modo per conoscere Barsentum è lasciarsi meravigliare dalla bellezza della natura e dal fascino dell’architettura. Contatta lo staff per pianificare una visita e scoprire da vicino l’incanto di questo luogo magico